Ricostruire Insieme

Per un servizio immigrazione ed educazione alla mondialita'

bookmark bookmark

Il coraggio di restare

Petru, cittadino romeno, ha deciso di restare all’Aquila tra molte difficoltà e si commuove pensando alle vittime della casa dello studente.

Petru, ciudadano di nacionalidad rumena, ha decidido, entre miles dificultades, permanecer en L’Aquila y se conmueve pensando en los muchachos de la casa del estudiante.

Petru, një qytetar i rumunë, ka vendosur që të qëndrojnë në L’Aquila mevështirësi të mëdha, dhe është zhvendosur në djemtë e të menduarit eshtëpisë së nxënësit.

Petru, a citizen of Romanian, has decided to stay in L’Aquila with great difficulty, and he touched thinking of the teenagers of the Student’s Home.

Petru, de nationnalité romaine, a choisi, malgré toute les difficultés rencontrées, de rester à L’Aquila, et il a de la peine en pensant aux victimes de l’ex residence universitaire.

Cammina a bordo della strada che costeggia il Cimitero, è con un suo connazionale, un amico… Lontano dal proprio Paese, avere la stessa carta d’identità equivale un po’ ad essere amici. Petru, 48 anni, nazionalità romena e Dan, l’amico, hanno esperienze nel campo dell’edilizia e, paradossalmente, sono disoccupati nel “cantiere più grande d’Europa”. Obiettivo della mattinata (quando si vive nella totale incertezza si procede per piccoli passi) è recarsi al Centro per l’Impiego provinciale per avere informazioni in merito ad un lavoro da carpentiere di cui hanno sentito parlare.

Petru si trova a L’Aquila dal 1992, e qui ha lavorato per ben 17 anni senza un regolare contratto. Ed è stato proprio per motivi di lavoro che Petru, passando per la capitale, è poi “approdato” a L’Aquila e ha deciso di restarci nonostante le difficoltà a cui è andato incontro a causa del terremoto e non solo… Dal 2002 sono, infatti, iniziati per lui gravi problemi di salute conseguiti ad infortuni sul lavoro ancora oggi non adeguatamente risarciti.

Prima del sisma lavorava ed abitava in un magazzino; oggi al posto della sua “casa” stanno costruendo un capannone. Petru sembra quasi non voler parlare troppo di quella ormai “famosa” notte, ma ci racconta che soltanto alla «scossa forte» è uscito fuori dal magazzino, senza prendere nulla con sé «perché la roba non serve!». E senza perdersi d’animo, dopo essersi fermato soltanto per un paio di giorni, ha ricominciato subito a lavorare. La sua famiglia invece no: sua moglie e i suoi quattro figli, «impauriti », sono tornati nel Paese d’origine e Petru, appena può, non perde occasione per andarli a trovare. E se a volte rivà con la mente al terremoto è soprattutto passando per Via XX Settembre: «Perché lì, inevitabilmente, ripenso ai ragazzini morti… È quello per me il più grande dolore!».

Ma Petru, per l’appunto, è ancora legato a L’Aquila. Tornare nel suo Paese è complicato soprattutto per le prospettive lavorative: nel passaggio di governo da Ceausescu a Iliescu, fino ad arrivare all’attuale Presidente Basescu: «Le cose sono andate di male in peggio… Molte fabbriche sono state smontate per cui le chances di lavoro in Romania sono sempre minori». Se non altro qui il lavoro è «avviato ». «In circa 20 anni tra Aringo di Montereale, Colle Teora, Tornimparte e Mascioni di Campotosto – racconta Petru – ho tagliato 40-50 ettari di macchia!». Quella di Petru, di Dan e di tanti altri abitanti dell’Aquila nati in Paesi stranieri, è una storia di coraggio, di resistenza alla fatica, alle avversità, alla solitudine e alla disperazione. Quella di restare è una scelta consapevole dettata da una combinazione di necessità, opportunità, affetto, determinazione e coraggio. Come tutti si commuove in questa città ferita, pensando a chi non c’è più.

di Erika Cioni

da “Ricostruire Insieme”  – Numero 3 – aprile 2012
Scarica il giornale (pdf)

Ricostruire insieme

"Per un servizio immigrazione ed educazione alla mondialità"

Un progetto informativo a cura del coordinamento Ricostruire Insieme costituito da:

» Caritas Diocesana L'Aquila
» Comitato ARCI L'Aquila
» Rindertimi
» Iris
» Pralipè
» INTI RAYMI Associazione Peruviana Latino-Americana
» Il mondo in una stanza
» Confcooperative L'Aquila
» Circolo ARCI Luco Dei Marsi
» KOInOnIA

Ultimi commenti

Dal mondo