Ricostruire Insieme

Per un servizio immigrazione ed educazione alla mondialita'

bookmark bookmark

Le prime prove di italiano finalizzate ad ottenere il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo si sono svolte a Firenze ed Asti lunedì 17 gennaio. Nel capoluogo toscano, in particolare, sono 170 gli stranieri che hanno inoltrato domanda per sostenere il test. Secondo i dati diffusi dalla Prefettura di Firenze l’esito del primo giorno di prova è positivo: tra i partecipanti alla prova, infatti, ci sarebbe un solo “bocciato”.

A breve i test si terranno anche in altre città: Avellino (24 gennaio), Forlì-Cesena (25 gennaio), Aosta, Lucca e Pisa (27 gennaio).

L’esame, riservato ai cittadini non comunitari residenti in Italia da almeno cinque anni con un regolare permesso, consiste in tre prove: ascolto e comprensione di un brano registrato, lettura e comprensione di un testo, produzione di un breve elaborato (cartolina, e-mail) o compilazione di un modulo.

L’articolazione delle prove è finalizzata alla verifica di una conoscenza base della lingua italiana che permetta di interagire in situazioni quotidiane, come previsto dalla standard europeo A2.

La prova si supera con un punteggio minimo di 80 su 100; se l’esito del test è negativo si può inoltrare una nuova domanda per ripeterlo. I risultati sono pubblicati sul sito web dedicato del Ministero dell’Interno https://testitaliano.interno.it.

Finora le richieste giunte al Ministero sono state 6.764. Milano, Brescia e Roma sono le province da cui sono pervenute più domande con rispettivamente 844, 309 e 263 istanze. Fra coloro che hanno chiesto di partecipare al test al primo posto si collocano i cittadini albanesi (961) e marocchini (931), seguiti da ucraini (815), moldavi (491), ecuadoriani (307), filippini (291) e peruviani (268).

Test di lingua italiana, prenotazioni aperte dal 9 dicembre

Test di italiano per il permesso di soggiorno

Permesso di soggiorno CE di lungo periodo: on line le istanze e le convocazioni per effettuare il test di italiano – nota del Ministero dell’Interno

I commenti per questo contenuto sono stati chiusi.

Ricostruire insieme

"Per un servizio immigrazione ed educazione alla mondialità"

Un progetto informativo a cura del coordinamento Ricostruire Insieme costituito da:

» Caritas Diocesana L'Aquila
» Comitato ARCI L'Aquila
» Rindertimi
» Iris
» Pralipè
» INTI RAYMI Associazione Peruviana Latino-Americana
» Il mondo in una stanza
» Confcooperative L'Aquila
» Circolo ARCI Luco Dei Marsi
» KOInOnIA

Ultimi commenti

Dal mondo

  •