Ricostruire Insieme

Per un servizio immigrazione ed educazione alla mondialita'

bookmark bookmark

Per il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, “è un reato” offrire anche solo un thè caldo ad un immigrato clandestino. Zaia lo ha specificato in relazione alla possibile apertura di un ambulatorio per clandestini da parte della Caritas veneziana. “Se la clandestinità è un reato – ha spiegato Zaia in un’intervista televisiva -, lo è anche l’assistenza agli immigrati irregolari”.

Zaia ha elogiato l’azione della Chiesa a sostegno dei “veri poveri”, “non dei delinquenti”, che dovrebbero essere denunciati per avviarne l’espulsione. Mons. Dino Pistolato, direttore della Caritas di Venezia, ha precisato che la Chiesa non pratica affatto il buonismo, tanto meno a carico di chi è irregolare.

E ancora Zaia, in una dichiarazione rilasciata all’agenzia Asca, afferma di condividere “l’azione della Chiesa per i più poveri, siano essi italiani o immigrati. Lo dico da cattolico – prosegue – ma da amministratore non posso che ricordare quanto prevede la legge: la clandestinità è un reato e, a mio avviso, non è legittimo aiutare chi delinque, come fanno tanti immigrati presenti irregolarmete sul nostro territorio”.

Il governatore della Regione Veneto precisa, inoltre, di non voler mettere sotto accusa l’azione umanitaria della Chiesa, in particolare della Caritas, ispirata dal Vangelo. “Hanno tutta la mia considerazione e tutto il mio appoggio, anche per il fatto che spesso si trovano ad operare in situazioni-limite, che esigono comunque il rispetto della legge”.

(fonte: Asca.it)

”Piena condivisione dell’azione della Chiesa per i piu’ poveri, siano essi italiani o immigrati. Lo dico da cattolico, ma da amministratore non posso che ricordare quanto prevede la legge: la clandestinita’ e’ un reato e, a mio avviso, non e’ legittimo aiutare chi delinque, come fanno tanti immigrati presenti irregolarmete sul nostro territorio”.

Ricostruire insieme

"Per un servizio immigrazione ed educazione alla mondialità"

Un progetto informativo a cura del coordinamento Ricostruire Insieme costituito da:

» Caritas Diocesana L'Aquila
» Comitato ARCI L'Aquila
» Rindertimi
» Iris
» Pralipè
» INTI RAYMI Associazione Peruviana Latino-Americana
» Il mondo in una stanza
» Confcooperative L'Aquila
» Circolo ARCI Luco Dei Marsi
» KOInOnIA

Ultimi commenti

Dal mondo